Ragazzina caduta dal bus, la denuncia dei genitori

1busGenitori contro Asf per l’incidente avvenuto sabato scorso a Pellio. La società che gestisce il trasporto pubblico è finita nel mirino delle famiglie dopo che una ragazzina è caduta dall’autobus in corsa per l’improvvisa apertura delle porte. Ferite anche due amiche che hanno provato a trattenere l’undicenne. I genitori delle tre bambine coinvolte hanno presentato denuncia ai carabinieri di Lanzo d’Intelvi e chiedono che si faccia chiarezza sul grave episodio.

L’incidente è avvenuto poco prima delle 8 di sabato mattina, mentre le ragazzine stavano andando a scuola. La porta posteriore del bus si è aperta all’improvviso. Una passeggera di 11 anni è scivolata subito all’indietro. Due coetanee hanno provato ad afferrarla e trattenerla, ma purtroppo senza riuscirci. La cartella della bambina è finita a terra ed è stata anche schiacciata da un’auto. Pochi istanti dopo anche la ragazzina è caduta sulla strada. In quel momento, la porta si è nuovamente chiusa e le due amiche intervenute in soccorso della ragazzina sono state colpite alle gambe. Secondo quanto riferito da Asf Autolinee nell’immediatezza del fatto, la bambina caduta a terra era appoggiata alla porta o comunque nel raggio d’azione degli sportelli automatici. Una versione contestata dalle famiglie delle ragazzine coinvolte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.