Raid vandalico al palasport Pianella. Il presidente: “Profanata la nostra storia”

In primo piano, il presidente Irina Gerasimenko

Raid vandalico al palasport Pianella, storica sede delle partite della Pallacanestro Cantù con  furto di materiali tecnici (divise di gioco), spogliatoi e locali devastati, trofei distrutti.

Irina Gerasimenko, presidente del club brianzolo, ha così commentato la vicenda. “Cari Amici,
dopo l’entusiasmo di qualche giorno fa per l’acquisizione del Pianella… oggi abbiamo subito un vero e proprio colpo al cuore! Come avete avuto modo di vedere il nostro amato Pianella è stato letteralmente vandalizzato.
Purtroppo non è il valore di qualche oggetto sottratto a fare male, bensì il gesto!
Non è il furto delle tute o le felpe della nostra squadra che ci fa arrabbiare, ma il pensiero che in un giorno di festa qualcuno abbia pensato di profanare lanostra storia, la nostra memoria, la nostra casa!
Un dispetto? Semplice divertimento di qualche stupido?
Spero che nonostante i diversi punti di vista, le diverse posizioni, ogni canturino non rimanga indifferente a quanto subito oggi.
La grande famiglia della Pallacanestro Cantù non si merita questo!
Mi auguro davvero che gli autori di tale gesto siano identificati al più presto!”

Nelle immagini, pubblicati su Facebook dal dirigente Andrea Mauri, i danni che sono stati fatti all’interno dell’impianto.

Articoli correlati