Rally Aci Como-Etv: corsa e sicurezza,  consigli utili
Sport

Rally Aci Como-Etv: corsa e sicurezza, consigli utili

Seguire il rally in sicurezza deve essere il dovere primario per ogni spettatore che intende assistere alla gara che va in scena oggi (shakedown in città, partenza in piazza Cavour e prime prove nel Triangolo Lariano) e domani (tratti cronometrati nelle valli Intelvi e Cavargna e arrivo). Ecco una serie di indicazioni utili.
cosa è un rally
Il rally è una gara costituita da un mix di velocità e di regolarità. La velocità è quella delle “prove speciali”, tratti chiusi al traffico in cui i concorrenti, che partono a 60’’ uno dall’altro, si sfidano per ottenere il tempo più basso. La somma determina la classifica finale.
Allo stesso tempo gli equipaggi devono seguire una tabella di marcia, con tempi da rispettare: ogni anticipo o ritardo viene penalizzato con ripercussioni sulla graduatoria.
In trasferimento, su strade regolarmente aperte al traffico, le auto devono, come tutti, rispettare il Codice.
Muoversi per tempo
Gli appassionati che si recheranno sulle prove dovranno muoversi per tempo perché i percorsi che ospiteranno la corsa saranno chiusi circa un’ora e mezzo prima; anche le strade che portano al tracciato non saranno facilmente accessibili. Fondamentale, perciò, studiare bene cartine e orari.
Attenzione sulle prove
È necessario posizionarsi nelle zone riservate al pubblico, seguendo le indicazioni di commissari e forze dell’ordine. Non sarà ovviamente consentito sostare in punti considerati pericolosi, che saranno segnalati con chiarezza da apposite bandelle.
Sicuramente è vietato mettersi a livello della strada, all’esterno delle curve e dei tornanti e all’interno degli stessi (soprattutto nei punti in discesa). I posti in cui è meglio collocarsi sono quelli sopraelevati e comunque a una certa distanza dalla strada.
Apripista e scopa
Le prove speciali vengono chiuse circa 90’ prima del via del concorrente numero uno. Da quel momento in poi passeranno sul tracciato solo le vetture “apripista”: sulle portiere avranno i numeri 000, 00 e 0 e verificheranno le condizioni di sicurezza. Al termine, la riapertura della strada è data dal passaggio della cosiddetta “scopa”. Prima è decisamente sconsigliato muoversi.
Eventuali interruzioni
Può capitare che durante una prova si possano registrare interruzioni, per qualunque motivo. L’invito, se dovesse succedere, è di non muoversi e di rimanere in posizioni di sicurezza, per evitare, in caso di ripartenza della gara, di ritrovarsi sul percorso o in luoghi non idonei; un discorso che vale anche per tutelare eventuali mezzi di soccorso che dovessero utilizzare il percorso della prova speciale.
Occhio alle tre gare
Il Rally di Como è diviso in tre gare: la prova del Tricolore Wrc, lo Storico e il Nazionale. Ognuna è separata dall’altra da pochi minuti. Attenzione, quindi, a non lasciare le proprie postazioni e le posizioni di sicurezza fino a che non passa la vettura “scopa”.
Al sabato – altro elemento da tenere in considerazione – le vetture del campionato Wrc partiranno seguendo l’ordine di classifica maturato al venerdì.

20 Ott 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto