Rally Aci Etv 2019: formula vincente con 200 equipaggi. Venerdì alle 14.30 il via da piazza Cavour

Rally Aci Como 2018

Duecento iscritti per sancire il successo di un evento che va a inserirsi in un periodo – tra fine estate ed autunno – denso di manifestazioni di altissimo livello nel nostro territorio.
Domani e sabato sulle strade del Lario va in scena il Rally Aci Como-Etv, prova valida come finale di Coppa Italia 2019. Una nuova formula che ha consentito un notevole incremento dei concorrenti (200 gli iscritti), per la soddisfazione degli organizzatori e di AciSport, la Federazione che ha deciso di assegnare alla gara la nuova titolazione. I costi minori rispetto al passato hanno poi indotto un buon numero di concorrenti locali a essere presenti.
Ci sarà una classifica assoluta, da cui saranno scorporati i vincitori della Supercoppa Wrc e quelli della Coppa Italia, visto che si tratta di finale unica con tutti i migliori equipaggi che si sono distinti nella singole zone in cui è stato diviso il Paese. Non mancano, inoltre, tre trofei monomarca: Michelin, Renault e Suzuki.
A lottare per il primo posto, presumibilmente, i cinque piloti con vetture Wrc: Corrado e Luigi Fontana, Kevin Gilardoni, Marco Paccagnella e lo svizzero Mirko Puricelli.
Equipaggi esteri arriveranno sul Lario, oltre che dalla vicina Confederazione, da Austria, Turchia, Germania e Principato di Monaco. Tra i vincitori del passato, oltre al già citato Corrado Fontana (sette volte primo), ci saranno Felice Re e Marco Silva. Numerose le donne al volante: Martina Fasoli, Anna Doriguzzi, Silvia Micheletti, Claudia Perego, Giulia Serafini, Vincenza Allotta, Martina Iacampo e l’esordiente Susy Muzio.
Tra i partecipanti i vincitori del concorso nazionale Rally Italia Talent 2019: Paolo Garzia con Ilaria Parrini, Edoardo De Antoni con Giacomo Vercelli.
Da seguire con interesse, in coda, anche le auto storiche oltre alla sfida tra scuderie comasche: Del Lario, Val Senagra Corse, Bluthunder ElleEsse e Romazzana Rally Team.
Il via sarà domani alle 14.30 da piazza Cavour. con i concorrenti che disputeranno subito le prove speciali del Triangolo Lariano. Sabato, poi, il confronto sui tratti di Valle Intelvi e Val Cavargna, prima della premiazione finale ancora nel salotto della città (dalle ore 17).
Non mancheranno trofei in ricordo di appassionati di questa specialità. Ai migliori pilota e navigatore Under 25 andrà la coppa dedicata a Luca Selva, giovane scomparso in un incidente sulla Lariana nel febbraio 2014, nell’anno in cui avrebbe dovuto esordire nei rally proprio nella corsa dell’Aci.
La scuderia Bluthunder assegnerà invece una targa nel nome di Christian Bianchi (scomparso prematuramente nell’agosto del 2012) all’equipaggio con il miglior tempo nella classe N2-ProdS2 nella prova speciale 6 “Alpe Grande”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.