Cronaca

Rapina a Carimate in tabaccheria. Via con mille euro

Martedì sera
Ancora una rapina, dopo quelle recenti andate in scena alle farmacie di Alzate Brianza e Bregnano, nelle scorse settimane, e a una sala slot di Rebbio, lunedì sera.
Questa volta il malvivente solitario ha cambiato obiettivo, assaltando una tabaccheria di Carimate. La rapina nella serata di martedì, all’ora di chiusura.
Un giovane armato di pistola, con il volto coperto da una sciarpa e da un casco si è introdotto nella tabaccheria “Bartelli” in via Nobili Calvi. Il malvivente ha

puntato la pistola alla titolare e si è fatto consegnare l’incasso della giornata, poi quantificato in circa 1.000 euro.
Il giovane, che secondo le prime ricostruzioni parrebbe essere italiano, dopo aver ricevuto il contante si è dato alla fuga a bordo di un motorino guidato da un complice che l’ha atteso all’esterno della tabaccheria. La titolare è stata soccorsa dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Cantù, subito giunti sul posto.
Al momento non ci sono tracce dei rapinatori.
L’indagine su questa rapina, e sulle altre recentemente accadute nel territorio, è seguita dagli stessi militari intervenuti per i rilievi.
Lunedì sera, una modalità simile era stata utilizzata anche per assaltare la sala slot in via Pasquale Paoli a Como.

24 gennaio 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto