Rapina a “Il tabaccaio”: assolto il 23enne

IL COLPO A VIGHIZZOLO NEL 2009
(m.pv.) Assolto per non aver commesso il fatto. È questa la decisione del collegio del Tribunale di Como in merito alla rapina avvenuta al negozio “Il tabaccaio” di Vighizzolo alla fine di novembre del 2009. In aula, era finito un 23enne di Mariano Comense – difeso dall’avvocato Simone Gatto – che ha però sempre sostenuto di non aver commesso quel colpo. E, in effetti, i giudici hanno rilevato l’assenza della prova, mandando assolto il giovane. Il fermo non era avvenuto subito dopo la rapina, ma qualche giorno dopo. Però il giudice delle indagini preliminari, non ritenendo sufficienti gli elementi raccolti, lo scarcerò. La vicenda è comunque approdata in aula del Tribunale dove alla fine è arrivata l’assoluzione. Quel giorno di novembre, un giovane armato di pistola, e con il volto coperto da una sciarpa, prima si finse cliente poi estrasse l’arma e minacciò le persone presenti. Il bottino della rapina a “Il tabaccaio” di Vighizzolo (ovvero l’incasso della giornata fino a quel momento) fu poi quantificato in circa 500 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.