Rapina aggravata a danno di minori, due arresti in città

Questura di Como

Due 19enni, un rumeno e un marocchino, sono stati arrestati domenica pomeriggio dalla polizia di Como con l’accusa di rapina aggravata in danno di minore. A loro carico avevano già precedenti in materia di reati contro il patrimonio. Scossi e impauriti, due minorenni avevano riferito in piazza San Rocco ai poliziotti della volante di aver subito una rapina in due distinti momenti, dapprima in via Cesare Cantù ove i malfattori sotto la minaccia di un coltello, si erano impossessati del marsupio di uno dei due giovani, contenente un cellulare e un abbonamento del bus. In seguito in via Cattaneo uno dei due 19enni ha cercato di impossessarsi del cellulare dell’altro minore e non riuscendovi, gli ha portato via il cane che portava a passeggio. I due malviventi si sono poi ritrovati in piazza Vittoria e si sono dati alla alla fuga in direzione di via Milano. Sono stati però raggiunti e bloccati dal personale delle volanti, e accompagnati presso gli uffici della Questura. I due fermati sono stati trovati in possesso, del coltello, del cellulare e del cane ed i due minori li hanno riconosciuti quali  autori della rapina perpetrata ai loro danni poco prima. Data la flagranza di reato i due sono stati arrestati e condotti alla Casa Circondariale del Bassone, a disposizione dell’autorità di giustizia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.