Rapina in gioielleria, terrore in centro storico: «Chiediamo più controlli»
Cronaca

Rapina in gioielleria, terrore in centro storico: «Chiediamo più controlli»

Non la definisce ancora una situazione di allarme ma parla di «soglia di allerta da alzare. Bisogna, dopo quanto accaduto ieri mattina e nei giorni passati, anche se si trattava di episodi meno gravi della rapina, incrementare il livello di sicurezza in centro». A parlare è il presidente di Confcommercio Como, Giansilvio Primavesi, che ha saputo del colpo alla gioielleria Pennacchioli pochi istanti dopo l’accaduto. «Ero a colloquio con il Prefetto quando è arrivata la notizia – spiega il presidente Primavesi – e inevitabilmente si è parlato del tema sicurezza». La rapina di ieri arriva a breve distanza da un altro episodio simile, seppur decisamente meno grave.

«Pochi giorni fa, a due passi dalla mia attività, sono arrivate le forze dell’ordine perchè c’è stato un tentativo di furto in un negozio, sventato dalla pronta reazione della commessa. Si tratta dunque di segnali chiari. In centro storico, dove ovviamente ci sono molte attività, bisogna essere sempre vigili. Ripeto, una maggiore allerta è necessaria», prosegue Giansilvio Primavesi. «Noi difese ne abbiamo. Si tratta, ad esempio, delle serrande, dei sistemi di allarme e delle telecamere. Ma sono mezzi utili soprattutto di notte, quando i negozi sono chiusi. È durante il giorno che siamo vulnerabili e in balìa dei malviventi. Non possiamo che chiedere una presenza massiccia delle forze dell’ordine», chiude il presidente Primavesi.

29 marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto