Rapina la cartoleria ma è fermato dai passanti. I carabinieri arrestano un 34enne marocchino

Mozzate – Aveva intascato oltre mille euro
I passanti fermano il rapinatore, permettono il suo arresto e, cosa non secondaria, la riconsegna della refurtiva alla vittima. L’episodio, che deve essere sottolineato anche e soprattutto per la valenza civica del gesto, è andato in scena lunedì alle 19 in via Duca d’Aosta a Mozzate, poco prima cioè dell’orario di chiusura.
Un marocchino di 34 anni, residente in paese, è entrato nella cartoleria “La Palma” e, con il volto coperto e armato di una pistola (che poi si è scoperto essere
un’arma giocattolo), si è fatto consegnare l’incasso quantificato in 1.162 euro. Subito dopo l’uomo si è dato alla fuga.
La vittima ha così contattato i carabinieri di Mozzate che sono immediatamente intervenuti in via Duca d’Aosta, fermando il malvivente con il prezioso contributo dei passanti.
L’intera refurtiva è stata riconsegnata alle vittime, mentre il marocchino è poi stato arrestato dai militari dell’Arma e condotto in una cella del Bassone dove nelle prossime ore verrà interrogato dal giudice delle indagini preliminari.
Il fascicolo sulla vicenda è affidato al sostituto procuratore di turno in Procura, Valentina Mondovì. L’accusa è di rapina.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.