Rapina l’ufficio postale nel pieno del lockdown: condannato a tre anni

Carabinieri

È stato condannato a 3 anni di pena con il rito abbreviato e, dunque, con il conseguente sconto di un terzo della pena. È stata questa la decisione del giudice dell’udienza preliminare di Como, Andrea Giudici, in merito a una rapina che era andata in scena nell’ufficio postale di Laglio il 17 marzo scorso, nei giorni di lockdown per l’emergenza sanitaria in seguito alla diffusione del Covid-19. Nonostante le pochissime persone in circolazione (e i pochi soldi nelle casse dell’ufficio postale), un uomo con il volto coperto da una sciarpa di colore rosso e brandendo un coltello, aveva minacciato il dipendente allo sportello facendosi consegnare l’incasso e scappando poi a piedi per le vie del paese affacciato sul Lario. I carabinieri della stazione di Cernobbio lo avevano poi arrestato, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Al Bassone era finito un uomo di Carate Urio, 38 anni, indagato e ieri condannato non solo per la rapina ma anche per un tentato borseggio avvenuto il 9 aprile (sempre nei giorni del lockdown) al centro commerciale “Lario Center” di Tavernola.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.