Rebbio, ancora paura per un incidente tra auto e moto

1incrCome un incubo, l’incrocio tra via Varesina e via della Bastiglia a Rebbio torna a colpire.
Questa volta però, per fortuna, lo schianto non è stato mortale e il centauro se l’è cavata “solo” con tanto spavento, contusioni e danni alla moto, una splendida Harley Davidson. L’uomo, 51 anni, è stato comunque portato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo ma non sarebbe in gravi condizioni.

Lo schianto sabato pomeriggio alle 15.30, nel solito punto in cui i residenti hanno già segnalato più incidenti, due di questi mortali. L’ultimo dei quali è costato la vita al giovane Simone Lucca, di Montano Lucino. La dinamica dell’incidente di ieri, vedrebbe coinvolta non solo la moto ma anche un’auto. Entrambi i mezzi procedevano in direzione di Como. L’auto avrebbe però svoltato in via della Bastiglia e la moto che arrivava dietro – non si sa se sulla corsia degli autobus o meno – sarebbe stata costretta a una brusca frenata per evitare l’impatto.
Il centauro avrebbe così perso il controllo della Harley Davidson sbandando e finendo a terra, senza tra l’altro coinvolgere la vettura. Spavento tra i residenti e gli automobilisti, visti i precedenti dell’incrocio di Rebbio. Per fortuna tuttavia l’uomo se l’è cavata solo con delle contusioni.
Sulla dinamica hanno lavorato gli uomini della polizia locale di Como. 

Ulteriori particolari sul Corriere di Como in edicola domenica 11 maggio 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.