Reddito di cittadinanza, coinvolto solo un comasco su cento

La sede dell'Inps in via Pessina

Numeri che rimangono molto bassi ma, in qualche modo, pur sempre interessanti da analizzare. Il reddito di cittadinanza, secondo le cifre pubblicate l’altro giorno dall’Inps, continua a essere una misura poco incisiva nella società comasca. Gli assegni erogati nella provincia lariana sino a questo momento sono infatti 2.777 – lo 0,3% del totale nazionale – e coinvolgono nel complesso 6.583 persone. Considerando che l’intero territorio comasco ha poco meno di 600mila abitanti, il redito di cittadinanza “interessa” quindi poco più di un comasco ogni cento.
Pochi? Sicuramente sì, soprattutto se si guardano le cifre relative alle province del Sud. Peraltro, l’importo medio del reddito di cittadinanza sul Lario è pari a 464,56 euro. Molto distante dai 780 euro previsti dalla norma e di un centinaio di euro inferiore a quanto viene normalmente distribuito nelle province del meridione.

Dati e numeri ancora più esigui riguardano invece la pensione di cittadinanza, l’integrazione che il vecchio governo giallo-verde aveva
immaginato per tutti i pensionati al di sotto della soglia minima di salario sociale.

La pensione di cittadinanza viene erogata, in provincia di Como, a 534 nuclei familiari equivalenti a 595 persone: nella maggior parte dei casi si tratta quindi di persone che vivono da sole.

L’importo medio della pensione di cittadinanza, sul Lario, è di 197,53 euro, di poco superiore alla media regionale (186,75) e di poco inferiore alla media nazionale (208,80).
Le domande di reddito e di pensione di cittadinanza in Lombardia rappresentano l’8,4% del totale nazionale.
Al primo posto c’è la Campania con il 18,9%, al secondo la Sicilia con il 17,2%. La ripartizione territoriale è netta: il Nord assorbe il 24,4% delle domande di reddito e pensione di cittadinanza, il Centro il 15,3% e il Sud e le isole il 60,3%.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.