Referendum anti-frontalieri, netta vittoria dei sì

Cartelli della dogana tra Italia e Svizzera

bandiera svizzera

Ha vinto – come molti analisti avevano previsto – il fronte del sì. I ticinesi vogliono l’imposizione di limiti ai numerosi lavoratori frontalieri (oltre 62mila, soprattutto comaschi e varesini) che ogni mattina varcano il confine. In base ai risultati definitivi, il referendum “Prima i Nostri”, promosso dall’Udc con il sostegno della Lega dei Ticinesi, ha ottenuto il 58%. In sostanza si chiedeva ai cittadini del Cantone elvetico di votare a favore della posizione secondo cui sul mercato del lavoro deve essere privilegiato, a parità di qualifiche professionali, chi vive sul territorio.

Articoli correlati