Referendum sul monumento. Presentato il testo del quesito

L’OPERA DI LIBESKIND
«Condividi che venga impedita la possibilità di installare manufatti sulla diga foranea “Pietro Caldirola” di Como, a meno che non siano strettamente necessari alla sicurezza della stessa?». È questo il testo del quesito referendario che il consigliere comunale e capogruppo di “Adesso Como” a Palazzo Cernezzi, Alessandro Rapinese, vorrebbe sottoporre ai cittadini del capoluogo lariano la prossima primavera. Ieri Rapinese ha avviato l’iter per la raccolta delle firme. Se non riuscirà a trovarne un numero sufficiente tra i consiglieri comunali dovrà raccogliere tra almeno 4mila firme tra i comaschi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.