Regeni:Pm,no risposta Cairo su rogatoria

Riguarda presenza ad agosto 2017 a Nairobi di uno degli indagati

(ANSA) – ROMA, 06 FEB – "Per noi il punto centrale è quello della rogatoria con tre richieste e siamo ancora in attesa di risposta". Lo ha detto il procuratore facente funzione di Roma Michele Prestipino in audizione davanti alla commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di Giulio Regeni, il ricercatore italiano ucciso al Cairo nel 2016. Nella rogatoria, così come ricordato dal sostituto Sergio Colaiocco, la Procura chiede conferme alle autorità egiziane in merito alla presenza a Nairobi, nell’agosto del 2017, di uno dei cinque indagati, il maggiore Sharif, che secondo un testimone avrebbe raccontato delle "modalità del sequestro di Giulio" nel corso di un pranzo. I pm hanno inoltre sollecitato agli omologhi egiziani l’elezione di domicilio degli indagati (tutti appartenenti agli apparati di sicurezza) e infine dati sui tabulati telefonici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.