Cronaca

Regionali, nel Pdl spunta Alessandro Fermi

altIn lizza anche Veronelli, Galbiati e Pozzi. Pronta la squadra di Albertini
C’è un trio di nomi sostanzialmente sicuro per la lista del Pdl alle elezioni regionali. Si tratta dell’ex vicecoordinatore (di area formigoniana) Patrizio Tambini, del sindaco uscente di Cernobbio, Simona Saladini, e del vicesindaco di Cermenate, Federica Bernardi. Queste sono le indiscrezioni più “solide” emerse al termine del viaggio nelle sede milanese del partito del coordinatore provinciale pidiellino, Mario Alberto Taborelli.
Il margine di incertezza sulla composizione della lista berlusconiana per la corsa al Pirellone si amplia sul quarto e quinto nome. Ieri è stata giornata di indiscrezioni e voci di ogni tipo, ma alla fine 4 nomi erano particolarmente caldi. Il primo, però, è una clamorosa sorpresa: si tratterebbe, infatti, di Alessandro Fermi, sindaco di Albavilla, ex assessore provinciale di An prima, e del Pdl poi, ma

soprattutto in rotta con Fratelli d’Italia, il neonato partito di centrodestra.
E proprio sulla crisi politica tra il sindaco di Albavilla e il partito del trio Crosetto-Meloni-La Russa si è inserita la chiamata – pare giunta direttamente dal coordinatore regionale pidiellino, Mario Mantovani – per entrare in lista con il partito di Berlusconi. L’accordo tra Fermi e i vertici lariani e milanesi del partito sarebbe già pronto, l’unica (grossa) incognita si chiama Giorgio Pozzi. Il marianese, infatti, non sarebbe rassegnato a non ricandidarsi. Ha dato anzi la disponibilità a far parte della squadra di candidati. E fino all’ultimo darà battaglia per entrare nella cinquina che comporrà la lista comasca.
A questo proposito, gli altri nomi in discussione sono quelli del consigliere uscente Paola Camillo, del vicesindaco di Novedrate ed ex consigliere provinciale, Serafino Grassi, dell’ex sindaco di Sorico, Ivano Polledrotti (storicamente vicino al consigliere regionale uscente Gianluca Rinaldin), dell’ex assessore di Palazzo Cernezzi, Anna Veronelli, e dell’avvocato comasco, ex Forza Italia e poi fondatrice (con Taborelli) della lista civica Area 2010, Maria Elena Galbiati.
Polledrotti, però – corteggiatissimo fino all’ultimo – ha detto no alle pressioni per candidarsi.
«È vero – conferma il diretto interessato – è stato un grande piacere essere contattato, soprattutto perché ai tempi espressi forti critiche per la conduzione del partito. Si vede che qualcosa di giusto avevo detto e oggi è stato riconosciuto. Ora, però, non avrei gli stimoli giusti per tornare in gioco».
Fino a ieri sera, insieme con Tambini, Saladini, Bernardi e Fermi (o Pozzi), il quinto nome probabile potrebbe essere Galbiati più di Veronelli. Oggi, comunque, il coordinamento regionale del Pdl dovrebbe ufficializzare il quintetto.
Lega Nord
Giornata di ufficializzazione anche in casa Lega Nord, dove però la lista attende soltanto di essere “vistata” dai vertici federali. I candidati saranno Erica Rivolta, parlamentare uscente; Elio Rimoldi, sindaco di Veniano; Evelina Grassi, sindaco di Bregnano; Dario Bianchi, consigliere regionale uscente; Angelo Sala, candidato dalla sezione cittadina del Carroccio.
Lista Albertini
Ufficiale da ieri anche la lista del Movimento Lombardia Civica – Albertini presidente, la lista che appoggia l’ex sindaco di Milano ed europarlamentare in carica, Gabriele Albertini, nella corsa a occupare la carica di governatore della Lombardia.
In provincia di Como i cinque alfieri della civica per Albertini sono: Alessandro Colombo, presidente di Comodepur; Maria Luisa Cribioli, assessore in Comune a Nesso e presidente dell’Unione Lario e Monti; Pierluigi Mascetti, vicesindaco di San Fermo della Battaglia; Deborah Caramazza, studentessa di Laglio; Francesco Gentile, consigliere comunale di Faloppio.
Com’è noto, l’ex sindaco di Milano è candidato anche al Senato con la lista di Mario Monti, ma sul territorio i sostenitori della civica per la Regione tendono a non mischiare le carte. «Si tratta di due realtà differenti – dice Alessandro Colombo – Noi puntiamo a valorizzare esperienze locali e amministrative per portare al Pirellone un valore aggiunto, fatto di competenza, onestà, rigore».
Nelle prossime ore, a fianco della civica dovrebbe formalizzare il suo appoggio ad Albertini anche l’Udc di Casini.
Dibattiti su Etv
Intanto, sono partiti ieri sera alle 21.30, con il primo confronto, gli approfondimenti elettorali organizzati dalla redazione di Etv. Mercoledì prossimo, alla stessa ora, nuovo dibattito con nuovi ospiti.

Emanuele Caso

Nella foto:
Il Pirellone, sede del consiglio regionale della Lombardia
24 Gen 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto