Regolamento occupazione spazi pubblici, un albo per gli artisti di strada

Palazzo Cernezzi, sede del Comune di Como

Occupazione degli spazi pubblici, in arrivo una serie di novità. A partire dalla creazione di un albo per gli artisti di strada. Dopo il passaggio in giunta del regolamento “modificato”, ora il testo andrà all’esame del consiglio comunale. Innanzitutto, come detto, c’è la volontà di realizzare un albo per gli artisti di strada. Proprio loro sono infatti i destinatari di diverse indicazioni. Potranno esibirsi solo in spazi pubblici o aperti al pubblico e in maniera estemporanea, senza contrattualizzazione, retribuzione o corrispettivo, e potranno accettare come eventuale contributo quello spontaneo. Per questi artisti la durata dell’occupazione, complessiva di preparazione e performance, non dovrà superare 1 ora. Inoltre l’esibizione non dovrà arrecare disturbo alla quiete pubblica e in ogni caso non potrà avvalersi di microfoni, sistemi di amplificazione o casse acustiche. Novità anche per le imprese commerciali. La giunta potrà individuare nel centro storico fino a due aree che le imprese commerciali e di produzione di beni o servizi potranno utilizzare, per un giorno nel corso di un trimestre, per iniziative promozionali o pubblicitarie, e fino a due aree da concedere prevalentemente per l’esposizione da parte degli autori, anche con facoltà di vendita, di opere dell’ingegno di carattere creativo. La concessione è subordinata al preventivo assenso del settore comunale di competenza. È stata prevista inoltre la riduzione del canone di occupazione agli esercizi di somministrazione con particolari requisiti: non aver installate slot machine, offrire connessione internet wi-fi gratuita, accesso gratuito ai servizi igienici, dotazione di locale per cambio pannolini. Altra modifica riguarda la durata dell’occupazione che per i dehors che passa da 4 a 5 anni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.