Renate in fuga, gli azzurri sono pronti a reagire

Como Pro Patria esultanza

I punti di vantaggio adesso sono sette. Il tentativo di fuga del Renate in testa al girone A si sta concretizzando.
Nell’ultimo turno la formazione nerazzurra non si è fatta sfuggire l’occasione di guadagnare terreno.
Nella gara interna contro la Pro Sesto gli uomini allenati da Aimo Diana si sono imposti per 2-0 contro la Pro Sesto. La capolista, come detto, ha ora 7 punti di vantaggio sulla seconda, il Como che, come noto, non è sceso in campo ad Alessandria per la problematica Covid-19 che ha coinvolto la formazione piemontese.
Per la squadra di mister Giacomo Gattuso domenica è stata programmata una seduta di allenamento sostitutiva al centro sportivo di Bregnano. Ieri riposo e oggi ripresa degli allenamenti in vista del prossimo match allo stadio Sinigaglia con il Novara.
Tentativo di fuga del Renate, campione d’inverno, ma lariani pur sempre con un confronto in meno e con lo scontro diretto del prossimo 25 gennaio allo stadio Sinigaglia da capitalizzare al meglio. Le possibilità di rintuzzare il tentativo non mancano, anche se i nerazzurri stanno confermando la loro solidità. Chi si aspettava un loro calo, finora è rimasto deluso.
L’ultimo turno ha mostrato alti e bassi tra le inseguitrici delle compagini di vertice. In classifica l’Alessandria rimane terzo a quota 30 punti, Tre formazioni si trovano a quota 29: la Carrarese (superata per 1-0 in casa dalla Juventus Under 23), la Pro Vercelli (pari in trasferta, 1-1, con il Piacenza) e la Pro Patria, che è andata a vincere (2-0) sul campo del Livorno. A 28 si trovano la Juventus Under 23 e il Lecco (deludente 2-2 casalingo con l’ultima in graduatoria, la Lucchese). Bene l’AlbinoLeffe, che si è imposto per 2-1 a Pontedera e la Giana Erminio (2-0 alla Pergolettese). Prima soddisfazione alla guida del team di Gorgonzola per l’ex Como Oscar Brevi, che è arrivato da qualche settimana sulla panchina della Giana.
Domenica prossima si chiude il girone d’andata. per il Como è alle porte l’incontro con il quintultimo Novara, che domenica in casa ha impattato (1-1) con l’Olbia.
Trasferta in Toscana per il Renate, che sabato è atteso dal fanalino di coda Lucchese. Match con i lombardi favoriti d’obbligo, anche se i rossoneri hanno appena bloccato in trasferta il Lecco e sicuramente non accetteranno il ruolo di vittime designate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.