Influenza, reparti di pronto soccorso sotto pressione

Il pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna

Reparti di pronto soccorso presi di mira in questi giorni nel Comasco come nel resto della Lombardia. L’Asst Lariana ha segnalato che si è registrato un sovraffollamento negli ospedali Sant’Anna di San Fermo e Sant’Antonio Abate di Cantù. Molti gli accessi al pronto soccorso e vi sono state difficoltà a ricoverare, soprattutto nei reparti di area medica, le persone che ne avevano necessità.

In totale, dalla mezzanotte alle 16 di martedì pomeriggio, sono stati accettati 173 pazienti, in gran parte persone con sintomi influenzali. In particolare, per le persone anziane si è trattato di complicanze dell’influenza, bronchiti croniche riacutizzate e scompensi cardiaci. Si sono registrate anche polmoniti e broncopolmoniti. Non sono mancati numerosi codici bianchi e verdi, ovvero i casi non urgenti, giunti al pronto soccorso del Sant’Anna.

Dall’ospedale fanno sapere che, malgrado le lunghe attese per i codici minori, il pronto soccorso è in grado di dare le necessarie cure a tutti coloro che si rivolgono alla struttura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.