Respighi, nuovo disco per Davide Alogna

Il violinista comasco Davide Alogna

«Sono felice di poter annunciare che il 26 di febbraio prossimo uscirà il mio nuovo cd per l’etichetta mondiale Naxos registrato due anni fa con la Chamber Orchestra of New York con il concerto “all’antica” di Ottorino Respighi op. 75 in la minore sotto la direzione del maestro Di Vittorio». È entusiasta il violinista comasco di fama internazionale Davide Alogna. Che prosegue: «Sarà anche una prima registrazione mondiale della prima edizione in commercio di questo concerto di cui ho curato personalmente la revisione della parte del violino e che uscirà per Casa Ricordi (Universal Music). Oramai ho suonato tutto il repertorio per violino di Respighi sia cameristico che solistico ed ho portato tutti e tre i suoi concerti per violino e orchestra in giro per il mondo. Li ho suonati in tutti i continenti con un numero incredibile di prime nazionali e con orchestre come la Filarmonica Toscanini, la Scala, la Sinfonica di Sanremo, la Thailand Philharmonic, la Cairo Symphony, la Sinfonica di Cascais, la Vogtland Philarmonic e molte altre».
Una carriera in costante evoluzione e crescita che vede Davide Alogna, diplomatosi a pieni voti al Conservatorio Verdi di Como, impegnato anche su altri fronti nonostante le restrizioni del nostro periodo e lo stop di tutte le stagioni musicali,
«Sto lavorando – annuncia al nostro giornale – a un paio di progetti video, uno cameristico in duo con il pianoforte in una cornice incredibile a Torino e l’altro con un’orchestra d’archi a Bologna. Presto annuncerò anche il lancio di una piattaforma unica online dedicata ai violinisti di tutto il mondo a cui sto lavorando da diversi mesi».
Ma c’è dell’altro.
«Il progetto che sta andando egregiamente – dice il violinista comasco Davide Alogna – è il mio lavoro da direttore artistico alla Malta Classical Music Academy che sta registrando tantissimi iscritti e si sta ingrandendo per quanto riguarda i concerti solistici dei migliori allievi grazie allo splendido lavoro di tutto lo staff e del presidente Konstantin Ishkanov. Ci sarà una bella nutrita stagione anche dell’Accademia e mi è stato chiesto di esibirmi da solista con un’opera per violino e orchestra del compositore in residence Alexey Shor accompagnato dalla Filarmonica di Kiev. Tra fine aprile e maggio prossimi sono certo che la splendida isola di Malta si trasformerà nel “Place to be” della musica mondiale».
Il Malta International Music Festival è uno dei più importanti festival del mondo, con ospiti di altissimo livello come Argerich, Kremer, Vengerov, Sokolov, Buchbinder, Capucon, Isserlis, Kachatryan e alcune orchestre come la Royal Philharmonic, la Russian National, la Armenian State e la Malta Philharmonic orchestra.
Nato a Palermo, Davide Alogna come detto si è diplomato con il massimo dei voti sia in violino che in pianoforte principale al Conservatorio “Verdi” di Como. Suona su due strumenti: un “Gaspar Borchardt” cremonese del 1994 e un violino “Giuseppe Fiorini” del 1906.
Sul finire del 2020 l’assessorato alla Cultura del Comune di Como lo ha invitato a realizzare un video che celebra in musica i tesori della città, partendo dalla maestosa Villa Olmo, con il suo giardino all’italiana sulle sponde del lago, fino alle sedi museali cittadine che conservano un patrimonio culturale e offrono un viaggio nel tempo del territorio lariano, dalla Preistoria sino alle Avanguardie comasche del Novecento. Alogna, accompagnato da un quintetto d’archi con arpa formato da musicisti provenienti dalle principali orchestre italiane (Teatro alla Scala, Pomeriggi Musicali, LaVerdi di Milano, Rai di Torino) ha così salutato il nuovo anno suonando in luoghi interdetti alla visita causa Covid-19: Villa Olmo, Pinacoteca civica, Museo Archeologico Paolo Giovio, Museo Storico Giuseppe Garibaldi. Il tutto sulle note di uno dei capolavori della musica classica, “L’Inverno” di Antonio Vivaldi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.