Resta in carcere l’uomo che ha travolto e ucciso Maurizio Punzi

funerali345Resta in carcere il “pirata” che ha confessato di aver travolto e ucciso Maurizio Punzi, barista di Cucciago (nella foto i suoi funerali). Interrogato al Bassone, l’uomo, milanese di 39 anni, ha ammesso di aver provocato l’incidente mentre ha continuato a non fornire spiegazioni sulla provenienza del veicolo che stava guidando la notte del 10 maggio scorso, mezzo risultato rubato. Il giudice per le indagini preliminari di Como Vittorio Angiolini, al termine dell’interrogatorio, ha confermato la custodia cautelare per Carmine Cirillo.

Originario del Napoletano ma residente da anni a Milano, l’uomo, incensurato, è accusato di omicidio colposo, omissione di soccorso e ricettazione. Cirillo è assistito dall’avvocato canturino Samuel Auguadro. 

«Resta in custodia cautelare e per ora non mi sento di dire altro – ha riferito il legale dopo l’interrogatorio – Ha ammesso che era alla guida del veicolo, come già fatto in precedenza, mentre per il resto si è avvalso della facoltà di non rispondere».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.