Retrocessione, Cantù tiene monitorato il ricorso della Fortitudo contro Pesaro

Cantù Reggio Emilia

Cantù è retrocessa in A2 per l’ultimo posto nella regular season. La società ha già fatto sapere che in caso di proposta di ripescaggio non si tirerà indietro. Ma c’è una vicenda, di cui si sta parlando poco, che potrebbe sparigliare le carte e – in teoria – portare alla salvezza senza bisogno di attendere l’estate ed eventuali defezioni per problemi economici di altre società.

La Fortitudo di Bologna sta infatti portando avanti la sua battaglia relativa alla partita con Pesaro e alla controversia sull’utilizzo dal parte dei marchigiani del play americano Justin Robinson. Il club emiliano sostiene che vi siano state presunte irregolarità formali nel rientro in campo dell’atleta, reduce dal Covid.

La Fortitudo ha presentato un esposto alla Procura Federale, chiedendo anche lo stop dei playoff, in attesa di un pronunciamento ufficiale (e a questo scopo si è rivolta anche al Collegio di Garanzia del Coni). Tutto dipende dalla Procura e dalla sua decisione: la questione potrebbe essere archiviata o, in caso contrario, potrebbero scattare sanzioni ed eventuali penalizzazioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.