Retromarcia, da domani il Lario torna arancione

Regione Lombardia

La Regione Lombardia ha rettificato i dati che aveva fornito al ministero (e ne è nato un confronto tuttora in corso): la nostra regione così torna in zona arancione da domani, 24 gennaio. il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una ordinanza in merito sulla base dei dati epidemiologici che gli sono stati forniti dalla Cabina di Regia. In provincia di Como così da domani gli spostamenti tornano liberi all’interno del comune di residenza; nei paesi sotto i 5mila abitanti è possibile uscire dai confini comunali. Aprono nuovamente i negozi di abbigliamento, mentre per bar e ristoranti prosegue soltanto l’attività “da asporto”. Tornano sui banchi gli studenti di seconda e terza media (al 100%), ma anche i ragazzi delle superiori. Per loro la presenza sarà però limitata tra il 50 e il 75%. Secondo Regione Lombardia non vi è stata «nessuna richiesta di rettifica, ma un necessario aggiornamento di un ”campo del tracciato” , tracciato che quotidianamente viene inviato all’Istituto Superiore di Sanità». «Azione, condivisa con l’Istituto Superiore di Sanità – prosegue la Nota di Palazzo Lombardia – resasi necessaria a fronte di un’anomalia dell’algoritmo utilizzato dall’ISS per l’estrazione dei dati per il calcolo dell’Rt, segnalata dagli uffici dell’assessorato al Welfare della Regione e condivisa con Roma».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.