Riconoscimento internazionale per la Scuola di Ginecologia e ostetricia dell’Università dell’Insubria

Università Insubria Foto Ginecologia Team

Due membri del comitato esecutivo Ebcog, i professori Juriy Wladimiroff e Philippe Judlin, e Goknur Topku, presidentessa dell’Entog, European network of trainees in obstetrics and gynecology, nel corso del mese di luglio hanno valutato la Scuola di specializzazione in Ginecologia e ostetricia dell’Insubria unitamente al reparto di Ginecologia e ostetricia dell’Ospedale Del Ponte di Varese.

Commenta il professor Fabio Ghezzi: «Questo riconoscimento è il frutto di anni di impegno e dedizione da parte di tutto il personale universitario e ospedaliero, che crede fortemente nell’importanza del progetto di formazione dei futuri medici, soprattutto in un ambito così delicato ed importante come quello della donna e del bambino».

Soddisfatto Giulio Carcano, presidente della Scuola di medicina dell’Insubria: «Un prestigioso traguardo, che si colloca nell’ottimo lavoro di accreditamento delle scuole di specializzazione dell’Insubria, valutato favorevolmente dal Ministero dell’Università, che nell’ultima tornata ha incrementato il numero delle scuole e il numero degli specializzandi. La qualità della nostra formazione è riconosciuta a livello nazionale, e molti giovani da tutta Italia scelgono l’Insubria per il percorso di specializzazione. Tutto questo grazie alla preziosa collaborazione con Asst dei Sette Laghi e Asst Lariana».

Interviene anche Gianni Bonelli, direttore generale dell’Asst dei Sette Laghi: «Questo prestigioso risultato conferma l’eccellenza del professor Fabio Ghezzi e della sua équipe, ma anche la loro perfetta integrazione con gli altri reparti che operano nel dipartimento della donna e del bambino della nostra Asst. Come ha rilevato anche la commissione esaminatrice, inoltre, la dotazione tecnologica a disposizione dei nostri specialisti è all’altezza del loro straordinario livello. Possiamo quindi estendere questa ulteriore attestazione della qualità dei nostri professionisti a tutta l’attività rivolta alle donne dalle strutture dell’Asst Sette Laghi, guidate dal prof. Ghezzi, a cui vanno, ancora una volta, i miei complimenti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.