Lettere

Ricostruire un’Europa solida e coesa

Elezioni e futuro del Continente
In questa domenica, l’Europa dei 27 è chiamata a rinnovare il Parlamento e a scegliere il destino del vecchio e ammalato continente, così pieno di incognite e di problemi, al punto che in molti non credono alla sua sopravvivenza.
Ciò è dovuto a una mancanza di fiducia in politici, banchieri e finanzieri, che sembra muovano con troppa facilità i denari dei cittadini. Inoltre, pensando alla crisi, alla forte disoccupazione che – anziché diminuire – in certi casi aumenta, ogni giorno diventa più difficile avere fiducia.
Tra l’altro, Germania e Francia, due Paesi che stanno meglio, vorrebbero avere la supremazia sugli altri. Perciò, per andare avanti con l’Europa e sperare nel suo futuro bisognerebbe creare basi più solide e spazzare via, una buona volta, il sistema burocratico che esiste nell’Eurozona per poi ricostruire un’Unione Europea solida e giusta con i partner che la compongono.
Gianni Noli

25 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto