‘Ridislocazione, ma missione va avanti’

Difesa

(ANSA) – ROMA, 7 GEN – Il quartier generale della Coalizione internazione che opera in Iraq "al momento sta pianificando una parziale ridislocazione degli assetti al di fuori di Baghdad". Lo afferma lo Stato Maggiore della Difesa precisando che ciò "non rappresenta un’interruzione della missione e degli impegni presi" dall’Italia con i partner internazionali e che la decisione è stata presa a "livello di coalizione internazionale". La pausa delle attività di addestramento e l’eventuale ridislocazione dei militari italiani dalle zone di operazione irachene, sottolinea infatti lo Stato Maggiore della Difesa, "rientra nei piani di contingenza per la salvaguardia del personale impiegato" e dipendono "solo dalle misure di sicurezza adottate": dunque "non rappresentano una interruzione della missione e degli impegni presi con la coalizione". Lo Stato Maggiore ricorda inoltre che "gli stati di allertamento e le misure di sicurezza sono decise a livello di coalizione internazionale in coordinamento con le varie nazioni partner".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.