Rientra in Italia nonostante il divieto e va in carcere

Il carcere del Bassone

Giovane marocchino con precedenti arrestato e incarcerato al Bassone. Un 22enne rimpatriato l’anno scorso nel suo Paese d’origine su disposizione del magistrato di sorveglianza di Vercelli, è stato bloccato alla stazione di Chiasso. Poiché proveniva dall’Italia, in base all’accordo di riammissione è  stato consegnato alla Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso. Il giovane era stato espulso dal nostro Paese come misura alternativa alla detenzione dovendo scontare, al momento dell’imbarco, una pena residua di 10 mesi e 10 giorni di carcere. Non avrebbe potuto rientrare in Italia fino al 29 aprile 2025. La polizia lo ha quindi arrestato associandolo alla casa circondariale di Como. Oltre a dover affrontare un nuovo processo per la violazione del divieto di reingresso, che prevede una pena da 1 a 4 anni, il 22enne si è visto immediatamente ripristinare la pena residua precedentemente sospesa.

Articoli correlati