Cronaca

Rifiuti, fra tre giorni scatta la rivoluzione

altCittà e ambiente
Dal 3 giugno il nuovo sistema di raccolta differenziata. Prosegue la distribuzione dei kit
Tre giorni. Ancora settantadue ore e poi scatterà la rivoluzione spazzatura. Dopo mesi di parole, incontri pubblici e discussioni – più o meno polemiche – il 3 giugno sancirà definitivamente l’avvio di una nuova era.
La scommessa di Como è ambiziosa e altrettanto chiara: passare dal 38% al 65% di raccolta differenziata dei rifiuti domestici. E per arrivare preparati all’appuntamento, già da tempo il Comune di Como ha fornito informazioni precise. Saranno cinque i colori che contraddistingueranno

altrettanti bidoni. Quello marrone per l’umido, quello blu per carta, cartone e tetrapak, verde per vetro e alluminio, il sacco giallo per la plastica e quello trasparente per la spazzatura indifferenziata.
Il nuovo sistema di conferimento del pattume, gestito dalla società Aprica, è dunque pronto.
Nelle case dei comaschi sono ormai presenti i kit necessari per differenziare i rifiuti e nei grandi palazzi sono stati consegnati i bidoni condominiali.
Adesso toccherà alla prova sul campo. Ovviamente – come detto più volte dallo stesso assessore all’Ambiente del Comune di Como, Bruno Magatti – ci sarà un inevitabile periodo di assestamento prima di andare a regime. Le nuove disposizioni andranno a incidere su un totale di oltre 40mila utenze. Intanto, ancora per alcuni giorni proseguirà la consegna dei kit.
Alla caserma De Cristoforis di Como, in piazzale Monte Santo 2 (solo per chi abita nella zona viale Geno-Valduce, San Martino-Sant’Agata, Caserme, Madruzza, Como Sole, Borghi, Città Murata, Stadio, Tangenziale, Borgo Vico, via per Cernobbio – è possibile ritirarlo nelle giornate di sabato 7 giugno (ore 8-12 e 14-17) e domenica 8 giugno (ore 8-12). Per i residenti di Sagnino, Ponte Chiasso, Tavernola, Monte Olimpino e via Bellinzona, il ritiro è fissato al centro sportivo di Sagnino, in via Segantini, sabato 31 maggio ore 8-12 e 14-17, domenica 1° giugno ore 8-12 e 14-17, lunedì 2 giugno ore 8-12.
Negli stessi giorni e orari sarà possibile ritirare il kit al teatro dell’oratorio in via Sagnino 60.
Infine, un’ulteriore possibilità: nel magazzino di via Somigliana, poco distante dalla piattaforma ecologica, si possono recare tutti i residenti a Como, indipendentemente dal quartiere e dalle indicazioni ricevute nella lettera del Comune. I ritiri proseguiranno fino all’8 giugno (orari 8-12 e 14-17 dal lunedì al sabato, 8-12 nei festivi, le domeniche e lunedì 2 giugno). Importante: per il ritiro del kit ci si deve presentare con l’ultimo avviso di pagamento della tariffa rifiuti ricevuto oppure con la lettera inviata nei giorni scorsi da Palazzo Cernezzi.
Potranno essere incaricate anche altre persone al ritiro. Si deve però, in questo caso, compilare una delega scritta che va presentata sempre insieme con l’avviso di pagamento o alla lettera. Cambiano le regole anche per l’accesso alla piattaforma ecologica di via Stazzi. Insieme con il kit per la differenziata ai comaschi, viene infatti consegnata anche una tessera “Ecopass” nominale, che è indispensabile per l’accesso al centro di raccolta. Qui potranno essere gettati: legno, porte, tapparelle, finestre, moquette, lavandini, inerti, rifiuti verdi e potature, batterie per auto, pneumatici, vetro in lastre, vernici. La piattaforma sarà aperta da martedì a venerdì dalle 8.30 alle 14, il sabato dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.30 alla 17. Domenica dalle 8.30 alle 12. Dal 3 giugno dunque scompariranno le campane del vetro e si passerà al nuovo sistema di raccolta.
Nel frattempo, Aprica ha proceduto con la posa dei nuovi cestini dei rifiuti, contenitori ignifughi e studiati in modo da evitare che siano utilizzati impropriamente per buttare sacchi della spazzatura. Ovviamente il mancato rispetto delle norme previste nel regolamento (scaricabile dal sito www.comune.como.it) comporterà alcune sanzioni. E verranno effettuati regolari controlli, soprattutto sull’esposizione dei sacchi e dei contenitori e sulla corretta differenziazione dei rifiuti. Maggior attenzione verrà anche riservata a comportamenti che possono danneggiare il decoro urbano come, ad esempio, l’imbrattamento del suolo pubblico, l’utilizzo di cestini stradali per rifiuti domestici e la mancata raccolta dei bisogni degli animali. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al numero verde Aprica spa: 800 437 678 oppure scrivere a info@apricaspa.it o ambiente@comune.como.it.

F. Bar.

Nella foto:
La consegna dei kit per i rifiuti è proseguita in queste settimane e si completerà entro tre giorni
31 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto