Rifiuti smaltiti in modo illecito: indagini su un capannone di Lurate Caccivio

Una discarica abusiva

Un capannone a Lurate Caccivio, trasformato in una discarica abusiva, è uno degli immobili finiti nel mirino di un’indagine dei carabinieri del nucleo ambientale di Milano, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia. L’inchiesta è sfociata nell’esecuzione di un’ordinanza nei confronti di 16 persone accusate a vario titolo di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti, gestione di rifiuti non autorizzata e realizzazione di discariche abusive tra Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli. Gli indagati avrebbero smaltito in modo illecito oltre 24mila tonnellate di rifiuti attraverso lo stoccaggio e il successivo abbandono in capannoni industriali dismessi, uno dei quali a Lurate Caccivio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.