Riforma del sistema bancario. La First Cisl nazionale in riva al lago per discuterne

Conferenza stampa Cisl su sistema bancario

Crescono le operazioni elettroniche e il sistema banche sposta il modello di servizio sviluppando l’online. Si riduce così l’esigenza di sportelli fisici sul territorio.

Conferenza stampa Cisl su sistema bancario
Conferenza stampa Cisl su sistema bancario

In provincia di Como sono una sessantina quelli persi negli ultimi tre anni e con questi la quota di personale associata: al lavoro 2170 dipendenti, quattro anni fa erano 2540. Dati che se guardati nel contesto nazionale danno ancora di più il senso della misura: oltre seimila gli sportelli in meno nell’arco sette anni. Sono i dati presentati oggi a Como dal segretario generale della First Cisl Nazionale, Giulio Romani, che ha tracciato una riflessione sul sistema bancario e in particolare sul rinnovo del contratto nazionale del credito che scadrà a fine anno.
«Il sistema bancario viene da anni di grande difficoltà – spiega Giulio Romano della First Cisl Nazionale – Undici grandi gruppi hanno avuto crisi molto forti. Da quest’anno ci sono segnali di ripresa. Necessario intervenire per rivedere il sistema bancario che dovrà riorganizzarsi per fare consulenza. Ma anche per essere più vicino alla clientela, per distribuire meglio i prodotti, per essere competitivo anche nel mondo del digitale ma soprattutto per cercare di ritrovare coerenza col dettato costituzionale».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.