Rimborsi in Regione, il Pirellone vuole costituirsi parte civile

2015_01_28_regionelombardiaPrima udienza, oggi in Tribunale a Milano, del maxiprocesso per le spese “allegre” e i rimborsi dei consiglieri ed ex consiglieri regionali della Lombardia, che vede coinvolti – tra i 56 imputati – quattro politici comaschi: Dario Bianchi e Luca Gaffuri, attuali consiglieri di Lega Nord e Partito Democratico e Gianluca Rinaldin e Giorgio Pozzi, ex consiglieri di Forza Italia.
Il giudice ha rinviato al 15 settembre. Regione Lombardia, tramite l’avvocatura interna, ha chiesto di costituirsi come parte civile nei confronti dei 31 consiglieri ed ex consiglieri che non hanno restituito volontariamente i rimborsi oggetto di contestazioni da parte della Procura. Dei quattro comaschi coinvolti, Luca Gaffuri, Dario Bianchi e Giorgio Pozzi hanno rimborsato la somma. <Aspetto fiducioso l’esito di questa vicenda>, commenta l’ex consigliere regionale forzista. Hanno chiesto di costituirsi come parti civili anche alcune associazioni di consumatori. Tutti i 56 politici ed ex politici coinvolti sono accusati a vario titolo di peculato.

Tratto da Espansione TV

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.