Rimosse 23 auto in divieto sul percorso del Lombardia

Auto in sosta sul percorso del Lombardia

Palazzo Cernezzi ha espresso tutta la sua soddisfazione per la buona riuscita dell’edizione numero 113 del Giro di Lombardia. “L’organizzazione ha richiesto un grande lavoro di squadra con il contributo di tutti i settori del Comune di Como. Sono stati impiegati su strada 60 agenti della polizia locale, 10 volontari della Protezione civile, 30 operatori della polizia stradale e tre squadre aggiuntive dei Vigili del fuoco da utilizzarsi in caso di necessità. È stato altresì gestito un intervento di soccorso sanitario come da procedure” spiegano in una nota dal Comune.  

Al Comando di polizia locale è stato attivato dalle 13 il Centro operativo Comunale per gestire l’evento alla cui apertura ha presenziato il prefetto Ignazio Coccia. Al tavolo di coordinamento, oltre agli assessori alla Polizia locale e Protezione civile Elena Negretti e alla Mobilità Vincenzo Bella, erano presenti Vigili del Fuoco, Aat 118 Como, polizia stradale, Protezione civile, settori Reti e strade, Mobilità, Comunicazione.  

La centrale operativa che ha gestito la sicurezza durante la corsa ciclistica



Risultano 23 autovetture rimosse, mentre il numero di telefono messo a disposizione presso il Comando ha registrato più di 240 telefonate con richiesta di informazioni tra ieri (venerdì) e oggi (sabato).

Il sito Internet del Comune di Como è stato tenuto continuamente aggiornato per dar modo a tutti di essere costantemente informati.   La viabilità in convalle è stata effettivamente chiusa dalle ore 15.15 alle ore 17, mentre il lungolago rimarrà chiuso fino alle ore 23 per consentire in sicurezza lo smontaggio delle strutture. La progressiva e coordinata riapertura delle strade ha reso il deflusso regolare e senza particolari problemi. “Si ringraziano i cittadini e i visitatori per aver seguito i consigli sulla mobilità, dimostrando grande sensibilità. Un particolare ringraziamento alle forze di polizia e ai volontari che hanno contribuito in modo sostanziale all’efficace gestione dell’evento e alla buona riuscita della manifestazione” concludono da Palazzo Cernezzi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.