Rimpasto, Lega e FdI stanno alla finestra. Alessandra Locatelli: «Escluso che io possa rientrare»

Palazzo Cernezzi

«Non sono interessata ad alcun incarico nel Comune di Como. Né la Lega ha chiesto di cambiare gli attuali assetti della maggioranza. Il rimpasto, se ci sarà, riguarderà innanzitutto il possibile ritorno di Forza Italia in giunta». Alessandra Locatelli, deputata della Lega e vice di Mario Landriscina nei primi due anni della giunta di centrodestra, chiarisce in modo netto la posizione del Carroccio sull’attuale situazione (in verità un po’ convulsa) di Palazzo Cernezzi.
«Il sindaco – dice Locatelli al Corriere di Como – sta valutando, io credo, soltanto la possibilità che Forza Italia si aggreghi nuovamente alla maggioranza in modo organico. Non c’è alcuna trattativa con gli altri partiti e gruppi della coalizione. Quando questa ricognizione sarà finita, e mi auguro che accada presto, penso che il sindaco condividerà gli esiti con tutti coloro i quali lo sostengono». L’ipotesi di un totale rimescolamento delle deleghe e di un ingresso di nuovi assessori è quindi smentita da Locatelli, che bolla come sciocchezze anche le voci di un suo possibile ritorno nell’esecutivo cittadino.
«Voglio bene alla mia città, ne seguo l’evoluzione politica e sono ovviamente aggiornata su quanto accade, sto attenta ai fatti ma l’impegno di deputata e di responsabile nazionale del dipartimento Socialità e Disabilità della Lega mi assorbe completamente. Oltretutto, la Lega non intende chiedere alcun cambio. I nostri assessori lavorano bene e restano sicuramente al loro posto».
Il problema, quindi, è soltanto Forza Italia. I tempi della sua decisione e gli eventuali nomi che vorrà indicare al sindaco. «La prima cosa che devono fare, sicuramente, è individuare le persone da proporre per la giunta – dice ancora Locatelli – mi sembra che sia la questione più urgente. Le deleghe lasciate dall’assessore Vincenzo Bella sono molto importanti. Bella ha lavorato bene e non sarà facile sostituirlo».
La Lega non chiede perciò al sindaco di rivedere la squadra. E dello stesso avviso è Fratelli d’Italia, il cui capogruppo in consiglio comunale, Matteo Ferretti, sposa la linea della continuità.
«La nostra posizione è molto chiara: non abbiamo fatto alcuna richiesta al sindaco. Il rimpasto al momento riguarda il possibile ritorno in giunta di Forza Italia. Spetta al sindaco trovare una soluzione, gli altri partiti della coalizione al momento stanno necessariamente alla finestra. E in ogni caso, ripeto, noi non abbiamo chiesto nulla a Landriscina».
L’unica cosa certa, sin qui, è che tutti vedrebbero di buon occhio il ritorno degli azzurri in giunta. Anche per ridare fiato (e numeri in consiglio) alla maggioranza, in vista di un finale di mandato molto difficile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.