Rinchiude la compagna in casa. Contestato il sequestro di persona

Tribunale di Como

Un 36enne di Lurate Caccivio comparirà davanti al giudice dell’udienza preliminare di Como il prossimo 20 febbraio. Deve rispondere di un lunga serie di contestazioni, tutte legate alla convivenza burrascosa con l’ex compagna. Tra le accuse ci sono maltrattamenti in famiglia proseguiti dal mese di giugno a quello di novembre del 2016, quando cioè l’uomo – accecato dalla gelosia – pensava di essere tradito dalla donna. Schiaffi, prese per i capelli, morsi al naso, inseguimenti e minacce di una spedizione punitiva nei confronti del presunto amante. Mesi di sofferenze culminate con quello che per il codice è un sequestro di persona avvenuto tra il 19 e il 20 novembre 2016, quando cioè la donna fu rinchiusa in casa per tutta una notte al grido di «tu sei mia».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.