Cronaca

Ringhiere del Cosia, conto alla rovescia

altLotta al degrado
Domani mattina scatterà l’intervento di riverniciatura delle barriere metalliche
(m.d.) Conto alla rovescia per l’operazione “ringhiere del Cosia”. Domenica mattina alle 7.30 i volontari dell’associazione “Per Como più pulita” saranno in via Castelnuovo, all’altezza del civico 5, davanti al Setificio, per dare il via alla riverniciatura delle barriere di protezione che delimitano le rive del fiume Cosia, tra via Magenta e il ponte di San Martino.
Un intervento a sostegno del quale si è schierato anche il nostro giornale, che da giorni condivide e rilancia gli appelli dell’associazione affinché quante più persone diano la propria disponibilità per eliminare la ruggine dalle ringhiere, a colpi di carta vetrata, e poi riverniciarle.

E finora sono state più di cinquanta le adesioni raccolte dall’associazione “Per Como più pulita”, che in precedenza si è distinta per numerosi interventi per cancellare le tracce di degrado in città, dagli sgorbi dei writer che imbrattano palazzi e monumenti alle erbacce che invadono i giardini pubblici del capoluogo.

 

Un’opera meritoria, insomma, che ha però bisogno del contributo dei cittadini. «Più siamo, meglio è», sintetizza Anna Ballerini, la commerciante comasca alla guida del sodalizio. «Domani mattina – aggiunge – noi arriveremo in via Castelnuovo alle 7.30, per cominciare a montare il gazebo per la distribuzione del materiale necessario, dai pennelli alle vernici. Lavoreremo per l’intera mattinata, chiunque vorrà venire a dare una mano sarà ben accetto».
Numerosi sono i personaggi – artisti e politici, sportivi ed esponenti del panorama culturale cittadino – che hanno garantito la loro presenza domani o che hanno promosso l’operazione di riverniciatura delle ringhiere lungo il Cosia, da tempo vistosamente arrugginite. L’elenco si è ulteriormente allungato.
«Ben venga tutto quello che viene fatto per migliorare un po’ l’immagine della mia città – afferma Enzo Molteni, imprenditore tessile e storico presidente della Canottieri Lario – Domani mattina io ci sarò, verrò volentieri a dare una mano per il tempo che mi sarà consentito. Ci mancherebbe altro: io voglio troppo bene alla nostra città!».
Impossibilitato a partecipare per impegni presi in precedenza, garantisce comunque il suo sostegno il responsabile provinciale del Codacons, Mauro Antonelli. «Aderisco pienamente, con l’animo e con il cuore, a questa iniziativa – afferma l’esponente lariano dell’associazione che tutela i diritti dei consumatori – Purtroppo, però, non potrò essere presente. È giusto che i cittadini si rimbocchino le maniche. L’Italia, del resto, va avanti grazie all’impegno di moltissime associazioni che riempiono il vuoto lasciato dallo Stato e dalle istituzioni. Penso, per esempio, alle mense per i poveri gestite dalla Caritas o alle associazioni ambientaliste che puliscono i letti dei fiumi o le spiagge. Per quanto riguarda la nostra città, servirebbe anche un intervento sui cartelli stradali, spesso malridotti: ne va della sicurezza delle persone».
Appuntamento, dunque, a domani mattina. Ai volontari l’associazione “Per Como più pulita” darà carta vetrata, pennelli e secchielli di vernici. Chi deciderà di partecipare, si ricordi di indossare abiti adeguati, che possano cioè essere sporcati, e di portare, se possibile, guanti da giardinaggio o in lattice. Per informazioni, scrivere all’indirizzo xcomopiupulita@hotmail.it 

Nella foto:
Accanto, il tratto del Cosia interessato dai lavori. Verranno riverniciate le barriere di protezione che delimitano le rive del fiume tra via Magenta e il ponte di San Martino. Sotto, un particolare delle ringhiere, divorate dalla ruggine (Fkd)
31 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto