Rinviata l’autopsia della bimba di due anni morta giovedì scorso
Cronaca

Rinviata l’autopsia della bimba di due anni morta giovedì scorso

L'ospedale Sant'Anna di San Fermo L’ospedale Sant’Anna di San Fermo

L’autopsia prevista per oggi sulla bimba di due anni e mezzo di Bregnano deceduta all’improvviso la scorsa settimana, è stata rinviata. Questo perché sarebbe stata coinvolta la Procura per fare chiarezza sui motivi della tragedia. I genitori della piccola avrebbero infatti deciso di chiedere l’intervento della autorità competenti.

Prima dell’autopsia potrebbe a questo punto essere necessario nominare dei periti. L’autopsia comunque dovrebbe essere eseguita entro breve. La piccola è morta giovedì scorso dopo essersi sentita male nella sua abitazione di Bregnano.

La tragedia è avvenuta nel giro di poche ore. Secondo le prime ricostruzioni, sembra che la bimba non stesse bene e che per questo era stata portata dal pediatra. Il medico avrebbe prescritto una terapia ma non avrebbe riscontrato problemi allarmanti. Tornata a casa, la bimba si

è aggravata all’improvviso e, nonostante l’intervento del 118, è morta poco dopo senza che i medici del pronto soccorso del Sant’Anna potessero fare nulla. E’ stata esclusa la meningite e l’Ats Insubria non ha fatto scattare alcun tipo di profilassi preventiva né monitoraggio.

22 gennaio 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto