Riparte #Cambiagesto, campagna contro dispersione mozziconi

Challenge per attivare cestini di raccolta galleggianti "Seabin"

(ANSA) – ROMA, 12 LUG – È partita l’8 luglio, in occasione della Giornata del Mediterraneo, la seconda tappa di #Cambiagesto, campagna di sensibilizzazione per un corretto smaltimento dei mozziconi di sigaretta, promossa e finanziata da Philip Morris Italia. Coinvolte questa volta le città di Cagliari, Cefalù, Genova, Reggio Calabria, Senigallia e Termoli. Obiettivo della campagna, patrocinata dal ministero della Transizione ecologica, è stimolare una presa di coscienza collettiva sul tema dell’inquinamento da mozziconi, con l’obiettivo di proteggere l’ambiente e tutelarne la biodiversità. Il tour di #cambiagesto toccherà quest’anno 18 città italiane. Oltre alla distribuzione di materiale informativo e di oltre 270.000 portamozziconi tascabili, la campagna prevede azioni di sensibilizzazione svolte dalle associazioni partner: Retake, movimento no-profit attivo nell’ambito della tutela dell’ambiente e Plastic Free. Inoltre, dalla partnership con LifeGate, nasce l’adesione al progetto LifeGate PlasticLess, con l’attivazione di tre dispositivi "Seabin", speciali cestini di raccolta rifiuti che galleggiano in acqua di superficie. Per la loro attivazione, spiega Pmi, "sarà fondamentale la partecipazione attiva delle persone, attraverso la condivisione di post o storie con l’utilizzo dell’hashtag #cambiagesto". Per mettere in funzione ciascuno dei tre dispositivi saranno necessarie 500 condivisioni dell’hashtag #cambiagesto. Ogni Seabin può raccogliere fino a 500 kg di materiali galleggianti all’anno. Ogni condivisione, dunque, corrisponderà a 1 kg di rifiuti raccolti. "I Seabin – spiega Pmi – saranno attivati in tre grandi porti italiani entro la fine dell’anno". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.