Riqualificazione sismica, interventi sulla ex Casa del Fascio, capolavoro di Terragni

Palazzo Terragni Casa del Fascio

Si può consultare il rete sul sito dell’Agenzia del Demanio una gara dal valore di oltre 2 milioni di euro per la riqualificazione sismica di 10 immobili statali in Lombardia. Sono tutti beni dal grande valore storico, artistico e architettonico, 7 di loro si trovano a Milano e altri 3 nelle città di Legnano, Como e Lecco. Attraverso la pubblicazione del bando, la cui scadenza è stata fissata per il prossimo 22 giugno, saranno individuati dei professionisti per l’affidamento del servizio di verifica della vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, tecnologico ed impiantistico e progettazione di fattibilità tecnico economica da restituire in modalità Bim. Il criterio di aggiudicazione utilizzato è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Tra i dieci immobili c’è anche Palazzo Terragni a Como, conosciuto come Ex Casa del Fascio. L’edificio, in ottimo stato, è stato costruito nel 1932,  e rappresenta senza alcun dubbio uno dei più interessanti edifici del razionalismo italiano ed è considerata il capolavoro di Giuseppe Terragni. All’interno della struttura a forma di parallelepipedo si trovano gli uffici del Comando Provinciale della Guardia di Finanza. La struttura di piazza del Popolo 4 su cui si dovrà intervenire è di 4.330 metri quadrati lordi, il compenso per il progetto di fattibilità tecnico-economica è stato valutato in 29.789,49 euro, per l’esecuzione sono previste 10 settimane. Per il lotto comasco è previsto un impegno di oltre 120mila euro.

Tra gli immobili di maggior importanza, sia per dimensioni che per valore architettonico, c’è Palazzo Arese Litta, dove si trovano gli uffici del MiBACT, a Corso Magenta a Milano. Si tratta di una delle opere più note e significative dell’architettura barocca meneghina con una superficie di oltre 20.000 mq. Sempre a Milano c’è il Palazzo del Senato, costruito intorno al 1600, si estende per una superficie totale di oltre 18.000 mq e oggi ospita gli uffici dell’Archivio di Stato. La parte posteriore del complesso nel 2008 è stato già oggetto di una ristrutturazione, durante la quale sono stati rinvenuti anche importanti reperti archeologici.

Nell’elenco dei beni contenuti nel bando ci sono anche  la Caserma Sirtori e Lecco il Palazzo Italia a Legnano (MI). A Milano invece seguono il Conservatorio di Musica “G.Verdi”, l’ex AAMS Lottomatica di Viale Testi, l’ex Cavallerizza Savoia  di via Bezzecca, l’ex G.R.F. Sciesa Palazzo Odelaschi a via dell’Unione e infine gli Uffici Giudiziari Minorili  via Leopardi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.