Risorge l’Astra, inno d’amore al cinema
Cultura e spettacoli, Territorio

Risorge l’Astra, inno d’amore al cinema

Un ricco carnet di eventi e iniziative promozionali, 22 film in rassegna dal 3 ottobre, la possibilità per i tesserati di accedere a una videoteca di 2.500 titoli e un evento inaugurale speciale, giovedì prossimo, 21 settembre, che vedrà protagonista il regista Silvio Soldini per la presentazione del suo nuovo film presentato a Venezia Il colore nascosto delle cose.
L’Astra esce dal tunnel e chiama a raccolta il popolo del cinema (sono 650 i tesserati allo storico cineforum che ha 65 anni, 50 ne ha la sala) per poter sopravvivere.
Le difficoltà che avevano fatto temere lo scorso inverno per una imminente chiusura del cinema Astra, l’ultima monosala aperta – 440 i posti – nel centro cittadino a Como (l’altra è il Gloria di via Varesina), non sono rimosse. Lo scorso febbraio erano 2000 i firmatari di un appello alla città per scongiurare il peggio. Ma ora ci sono i mezzi economici (compreso un crowdfunding istituito presso la Fondazione Comunità Comasca), le energie e la volontà per andare avanti. L’Acecc ha chiesto una mano alla Diocesi e quest’ultima ha messo mano al portafoglio, per garantire un triennio di sopravvivenza.
Lo hanno annunciato ieri lo storico direttore dell’Acecc – l’ente diocesano del cinema – don Tiziano Raffaini e Paolo Lipari, regista lariano già direttore della scuola di cinema Dreamers, neopresidente dell’Acecc. L’occasione è stata la presentazione dei nuovi programmi della struttura di viale Giulio Cesare a Como, che l’Acecc affitta dalla parrocchia di San Bartolomeo. Anche quest’ultima è venuta incontro alle esigenze economiche dell’Acecc che gestisce l’Astra insieme con altre sei sale parrocchiali polifunzionali, e ha ridotto del 20% il canone di locazione che scadrà a gennaio e si intende rinnovato alle medesime condizioni di favore.
Ora la parola passa al pubblico. Dice Paolo Lipari: «Crediamo fortemente nel dialogo con il territorio. Il pericolo chiusura non è scomparso, ma l’Astra è stato storicamente l’incubatore della passione per la settima arte di molti lariani, me compreso. Facciamo appello al popolo del cinema che tanto in mezzo secolo ha creduto nell’Astra, per poter dare alla sala la possibilità di un futuro, sostenendo le nostre iniziative».
Gli fa eco don Tiziano Raffaini: «Oggi l’offerta di film è enorme. Noi continueremo a proporre film che hanno un’anima, che vogliono compiere un viaggio attorno all’uomo, e che aiutano a cercare il senso profondo delle cose».

16 settembre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto