Rissa con cavatappi e coltellini. Cinque stranieri denunciati

altCentro città violento
Domenica pomeriggio brutale pestaggio in via Milano

A un mese esatto da un precedente episodio di violenza andato in scena in via Milano a Como, con un cittadino sudamericano accoltellato da un connazionale poi fuggito e ricercato (il tutto perché la vittima aveva ”osato” difendere sua sorella dalle angherie del compagno), il centro città torna protagonista per un nuovo episodio di ordinaria violenza. Questa volta si è trattato di una rissa con cinque cittadini romeni coinvolti, avvenuta sempre lungo la via Milano.
Uno scontro culminato

con una persona finita al pronto soccorso con una prognosi di 25 giorni e con tutte e cinque le persone denunciate a piede libero alla procura lariana per rissa (si tratta di un 39enne, di un 35enne, di un 32enne, di un 25enne e di un 22enne tutti residenti in centro città). Il diverbio è scoppiato domenica pomeriggio intorno alle 16 all’altezza del civico 76 di via Milano. Qui, tre romeni hanno raggiunto una coppia di connazionali, residente appunto nella centralissima via del capoluogo, e ne è nato un violento litigio. Pare che alla base del contendere ci fossero questioni economiche legate a dei precedenti lavori mai saldati.
Non una vicenda “fresca”, bensì una ruggine che si protraeva già da un po’ di tempo.
Fatto sta che in poco tempo dal diverbio si è passati alla rissa, andata in scena per di più di domenica e in mezzo a molte persone e testimoni.
Uno di questi, un vicino di casa dei due romeni, dopo aver sentito urlare in strada, si è affacciato alla finestra e ha notato quanto stava accadendo. Spaventato, ha preso il telefono e ha chiamato la questura.
In un attimo in via Milano sono giunte le volanti della polizia. Giusto in tempo per calmare i bollenti spiriti e identificare tutti i presenti. Alla fine, come detto, in cinque sono stati denunciati a piede libero alla Procura di Como con l’accusa di rissa.
Gli agenti hanno sequestrato ai litiganti pure un taglierino, un coltellino con una piccola lama e un cavatappi, armi che gli identificati portavano addosso durante la colluttazione. Sul posto anche il 118 per soccorrere uno dei partecipanti allo scontro: si tratta del più giovane, 22 anni, che è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna in seguito ad un pugno subito in pieno volto. La prognosi, alla fine, parla di 25 giorni per la frattura del setto nasale. Come detto, non è la prima volta in queste settimane che il centro città diventa palestra per regolamenti di conti pregressi. A fine settembre, in un solo giorno, ben due persone – un ecuadoriano e un polacco – furono accoltellate a poche ore l’uno dall’altro. Il primo per questioni legate ad una offesa rivolta alla sorella dal compagno di quest’ultima (tra via Milano e via Cadorna), il secondo aggredito mentre si trovava sotto i Portici Plinio da persone che bivaccavano con lui. In tutte queste vicende sta indagando la Questura.

Mauro Peverelli

Nella foto:
La zona di via Milano dove è andata in scena la rissa domenica pomeriggio: coinvolti cinque ragazzi romeni (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.