Roberta e Matteo, due cuori e un libro nell’era Covid

Roberta Macchia e Matteo Galvano

Due cuori e un virus, il racconto è in un libro. Lui artista, lei curatrice di mostre e critico d’arte. Roberta Macchia e il consorte Matteo Galvano sfidano la pandemia con una testimonianza appena lanciata sul mercato. Quando una coppia di giovani sposi è costretta ad isolarsi, quando senza preavviso si priva del piacere di darsi un abbraccio per tanti, troppi giorni. All’improvviso ci si ritrova distanti, seppur conviventi.Il 21 è da sempre il numero fortunato per entrambi, non a caso scelto come data delle loro nozze, proprio un anno prima che tutto ciò accadesse.“AL 42” questo il titolo del libro firmato da Roberta vuole essere testimonianza di quanto anche il momento più buio possa portare con sé un bagliore di luce. La forza di Roberta e Matteo è tale da poter disegnare un sorriso sul volto di chi dei due si ritrova a non averlo per un po’. Chi ordina il libro può avere a casa anche un’opera di Matteo Galvano presente in copertina. “Racconto le emozioni da me provate durante il mio isolamento da Covid. Difficile tornare a parlarne in una breve chiacchierata: in molti mi hanno chiesto come é stato, ma l’importanza di una parola scritta è molto più di ció che vi racconterei parlandovene” dice Roberta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.