Roberto Silva, tributo al Ghisallo. Ricordato l’imprenditore scomparso a 53 anni

Ciao Roby al Ghisallo

Roberto Silva aveva 53 anni, era un noto imprenditore – la sua azienda detiene i marchi Chanteclair, Quasar e Spuma di Sciampagna – che ha perso la vita nello scorso mese di maggio mentre, come ciclista, stava partecipando alla Gran Fondo della Versilia, dopo l’impatto con un’auto.
In suo memoria, ieri hanno pedalato sulle strade del Triangolo Lariano una cinquantina di suoi amici, che poi hanno terminato la loro fatica sul Colle del Ghisallo scortati dagli agenti della Polizia stradale di Como. In prima fila, a ringraziare i partecipanti, Silvia, la moglie di Roberto Silva.
Al compianto imprenditore e grande appassionato di ciclismo è stata dedicata una messa di suffragio al Santuario del Ghisallo, seguita da una cerimonia al vicino Museo dello sport del pedale, in cui amici e familiari hanno ricordato la figura di Roberto Silva, ma non soltanto.
Nell’occasione è stata infatti donata ed esposta la maglia siglata “Ciao Roby”, che è il nome dell’associazione che lo ricorderà e che in sua memoria porterà avanti una serie di progetti specifici.
I più importanti riguardano l’incremento della sicurezza durante le manifestazioni amatoriali e borse di studio per studenti particolarmente meritevoli. Presto sarà anche on line il sito Internet ufficiale del nuovo sodalizio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.