Rogo nel negozio di caccia e pesca. Il giudice ha condannato il gestore

Tribunale di Como, Palazzo di Giustizia

Quattro anni per incendio doloso e truffa all’assicurazione. Condanna in primo grado, ieri in Tribunale a Como, per il presunto responsabile del rogo che, nel settembre del 2015, ha distrutto il negozio di pesca “Arte pesca e sport”, in via Varesina, a Villa Guardia al primo piano di un edificio su tre livelli. I vigili del fuoco avevano spento una prima volta le fiamme, che poi erano divampate nuovamente poche ore dopo, in piena notte. Le indagini dei carabinieri e dei vigili del fuoco si erano indirizzate sulla pista dell’incendio doloso e sul banco degli imputati è finito un 53enne originario della Sardegna che gestiva il locale. Ieri la sentenza di primo grado, con la condanna a 4 anni dell’imputato, difeso dall’avvocato Massimo Di Marco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.