Ruba 22mila euro all’amico cuoco

Cameriere nei guai a Erba
Si è conclusa in un modo inatteso l’indagine dei carabinieri della stazione di Erba in seguito ad un maxi-furto da 22mila euro avvenuto in un appartamento della città brianzola, in via Adua.
I fatti risalgono al 22 gennaio del 2012, quando il cuoco 39enne di un ristorante cinese di via Segantini, rientrando a casa, trovò la porta scardinata e 22mila euro che teneva in casa scomparsi nel nulla.
I carabinieri di Erba effettuarono un immediato sopralluogo nell’appartamento svaligiato
, e subito emersero alcuni particolari poco convincenti.
Primo tra tutti, il fatto che la porta fosse stata sì danneggiata dai ladri, ma non in modo sufficiente per poter aprire la serratura dall’esterno.
Le indagini dei militari dell’Arma si sono dunque concentrate sul coinquilino del cuoco, un cameriere 22enne assunto nello stesso ristorante, che casualmente il giorno del colpo non aveva seguito il connazionale e il proprietario dell’attività in una commissione.
Il cerchio, dunque, si è piano piano stretto attorno al collega del cuoco che alla fine, nelle scorse ore, si sarebbe arreso e avrebbe confessato il colpo da 22mila euro.
Inevitabile per lui è partita la denuncia a piede libero con l’accusa di furto in abitazione e simulazione di reato.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.