Accusato di furto a Como, lo arrestano a Canicattì

Carabinieri

Lo hanno arrestato a 1.500 chilometri di distanza da dove aveva commesso il furto, a Canicattì, centro della provincia di Agrigento, in Sicilia.

Carabinieri Una vettura dei carabinieri

Ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile delle Compagnie di Como e Canicattì hanno messo le manette a un 25enne rumeno, accusato di furto aggravato in appartamento in concorso.

L’episodio si era verificato a Como, nel maggio dello scorso anno. La vittima nel rientrare a casa con una amica aveva notato una luce all’interno dei locali.

Aveva così sorpreso tre persone che si erano date alla fuga calandosi dal balcone al terzo piano della casa. Uno dei ladri si era pure ferito.

Erano stati sottratti diversi monili d’oro e gioielli con diamanti.

Le indagini hanno in seguito portato a individuare uno dei responsabili, il rumeno di 25 anni, che nel frattempo si era rifugiato da parenti, in Sicilia, proprio a Canicattì.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.