Rubano in un negozio di abbigliamento: inseguimento e doppio arresto in centro a Como

Questura di Como

Inseguimento lungo via Vittorio Emanuele a Como, concluso con un doppio arresto, da parte delle volanti della Polizia di Stato. Nel mirino due marocchini che erano stati indicati, venerdì pomeriggio, come i ladri in azione all’interno di un negozio di abbigliamento a due passi dal Duomo. A lanciare l’allarme una commessa, che ha indicato anche la via di fuga presa dai due sospettati. E gli agenti, intervenuti in poco tempo, hanno inseguito e arrestato i due malviventi, trovati ancora con la refurtiva che consisteva in un paio di jeans cui era stato strappato l’antitaccheggio. In manette sono finiti un 20enne del Marocco e un connazionale, che in un primo momento ha riferito di essere un minorenne, nato il 30 maggio del 2004. I test clinici hanno però permesso di escludere che il secondo sospettato fosse realmente un minorenne. Così oggi, con l’accusa di furto aggravato, in aula c’è finito anche il secondo marocchino, entrambi tra l’altro irregolari in Italia. I due sono stati processati con il rito direttissimo, ed alla fine hanno scelto di patteggiare la pena 10 mesi (e 300 euro di multa) il 20enne, e 8 mesi (con 600 euro di multa) il complice che si era dichiarato minorenne.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.