Russia: divieto di lasciare Mosca per Navalny

Nuove perquisizioni negli uffici dell'oppositore

(ANSA) – MOSCA, 17 LUG – All’oppositore russo Aleksey Navalny è stato imposto il divieto di lasciare Mosca come misura restrittiva nell’ambito di un’inchiesta penale nei suoi confronti. Il mese scorso il Comitato Investigativo ha annunciato che il dissidente è accusato di diffamazione nei confronti di un veterano della seconda guerra mondiale. Stamattina inoltre la polizia ha effettuato una perquisizione negli uffici della Fondazione Anticorruzione creata da Navalny. Il dissidente sospetta che il divieto di lasciare Mosca gli sia stato imposto per impedirgli di pubblicizzare in vista delle regionali di settembre la sua strategia di voto volta a ostacolare l’elezione dei candidati del Cremlino. La tattica del "voto intelligente" consiste nel votare in ogni collegio uninominale il candidato con più chance di battere quello del Cremlino e si ritiene che abbia avuto un certo peso nei risultati delle elezioni comunali di Mosca dello scorso anno, in cui il partito di Putin Russia Unita perdette diversi seggi. (ANSA)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.