Cronaca

Russia, timori per l’export: vale 200 milioni

Raddoppiate le persone che non riescono a mangiare a sufficienza
(f.bar.) «L’export agroalimentare verso la Russia vale 200 milioni di euro annui. Formaggi, carni e salumi i prodotti più richiesti. Ecco dunque che l’embargo attuato per la crisi ucraina sta generando forti preoccupazioni – ha detto il numero uno di Coldiretti, Roberto Moncalvo – Anche se la speranza è che dagli incontri di Milano (dove è in corso il vertice Asem con la presenza di 53 capi di Stato) possano arrivare buone notizie».
Si è parlato anche di Russia al 14° forum di Coldiretti a Cernobbio dove sono intervenuti politici, economisti e specialisti del settore. Presente Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole e alimentari. «Il momento è difficile. La crisi continua a essere presente. Discutere del settore agroalimentare significa progettare un pezzo di economia e di società dell’Italia del futuro», ha detto il ministro. Nel pomeriggio è arrivato il governatore di Regione Lombardia, Roberto Maroni, che ha duramente contestato la legge di stabilità, foriera – a suo dire – di «conseguenze catastrofiche per la Lombardia».
Presenza fissa nei vari incontri è sempre stata la crisi che non accenna a passare. E alcuni dati hanno inquadrato meglio la situazione. Gli italiani che non riescono neanche a portare in tavola i cibi necessari a garantirsi una buona salute sono più che raddoppiati (+130%) rispetto all’inizio della crisi nel 2008 e oggi si contano circa 11 milioni di persone che non possono permettersi un pasto adeguato almeno ogni due giorni. Sono 4 milioni i poveri che nel 2013 in Italia sono stati addirittura costretti a chiedere aiuto per mangiare. Tra questi ben 428.587 bambini con meno di 5 anni di età.

Nella foto:
Da sinistra: il ministro Maurizio Martina, il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo, e il presidente del Censis, Giuseppe De Rita
18 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto