Sabbia dell’Elba come souvenir, 13 kg sequestrati a turisti

Tre spagnoli scoperti durante controlli all'aeroporto di Pisa

(ANSA) – PISA, 30 OTT – Avevano in valigia 13 chili tra sabbia e ciottoli prelevati nelle spiagge dell’isola d’Elba: è quanto scoperto dalla guardia di finanza e dal personale delle Dogane che operano all’aeroporto di Pisa durante controlli a tre turisti spagnoli, indicati come studenti di Valencia. Lo rende noto l’ente Parco dell’Arcipelago toscano, dopo aver ricevuto la segnalazione dalle fiamme gialle. In particolare rinvenuti nel bagaglio dei turisti 13 sacchetti da un chilo di sabbia elbana, che sono stati sequestrati. "Il Codice della navigazione in relazione all’attuale giurisprudenza, qualifica l’abusiva asportazione di sabbia e ciottoli dalle spiagge quale reato di furto aggravato" ricorda l’ente Parco che la guardia di finanza "che ha sventato questa vera e propria aggressione nei confronti del patrimonio geologico e paesaggistico dell’Arcipelago Toscano". I campioni di sabbie e ciottoli sequestrati saranno riconsegnati all’ente Parco ed esposti nel Centro di educazione ambientale di Lacona, dove vengono proposte attività didattiche e divulgative relative alle tematiche degli arenili ed al ruolo degli ecosistemi dunali. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.