Sacerdote accoltellato a morte in piazza San Rocco a Como: è don Roberto Malgesini

Omicidio don Roberto Malgesini (foto Colombo)

Dramma martedì 15 settembre, poco dopo le 7 in piazza San Rocco a Como. Don Roberto Malgesini, prete da sempre impegnato per aiutare gli ultimi, è stato accoltellato a morte sotto la casa in cui viveva.

L’aggressore, un cittadino straniero, si sarebbe già costituito ai carabinieri. Trovata anche la possibile arma del delitto, un coltello insanguinato.

Don Roberto aveva 51 anni, sarebbe stato ucciso con una coltellata alla schiena. Originario della provincia di Sondrio, il sacerdote è stato colpito sulla strada che porta alla chiesa. Alcuni passanti che hanno notato il corpo a terra hanno chiamato i soccorsi, ma per il sacerdote non c’è stato nulla da fare.

In base alle prime informazioni sembra che l’accoltellatore sia un cittadino straniero senza fissa dimora e con problemi psichici – la circostanza dei problemi psichici pregressi dell’uomo, annunciata in una nota della Diocesi di Como, non ha poi trovato conferma dalle verifiche delle forze dell’ordine.

L’uomo si troverebbe ora presso la caserma dei carabinieri. Le indagini della Questura di Como sono coordinate dal sostituto procuratore Massimo Astori. Ancora nessuna ipotesi sul movente.

Vani i tentativi di soccorrere il sacerdote. In piazza San Rocco è arrivato poco dopo le 8 anche il vescovo di Como, Oscar Cantoni.

Questa sera, alle 20.30, in Duomo a Como, il Vescovo guiderà il Santo Rosario. “Di fronte alla tragedia – si legge nella nota diffusa dalla Diocesi – la Chiesa di Como si stringe in preghiera per il suo prete don Roberto e per chi lo ha colpito a morte”.

Il dramma di piazza San Rocco riporta purtroppo alla memoria un altro tragico fatto di sangue, l’omicidio di don Renzo Beretta, avvenuto il 20 gennaio 1999 a Ponte Chiasso.

Ulteriori aggiornamenti sono previsti nel corso della giornata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.